I concorsi alla prova dei DPCM Il Dpcm del 3 novembre 2020, prevede la sospensione «delle prove preselettive e scritte delle procedure concorsuali pubbliche e private e di quelle di abilitazione all’esercizio delle professioni». Cosa significa questo per la scuola? Le procedure concorsuali in essere sono tre: il concorso straordinario per chi ha almeno tre anni di servizio, il concorso

Quella scuola di Roma che… Nessuno parla più della scuola di Roma e di come ha descritto la composizione socio-economica della propria utenza; e non è detto sia un male visto che la polemica è stata per lo più strumentale, un po’ da parte di tutti. Scusate se ci torno, quindi, ma credo possa essere utile provare ad allargare lo

Precariato fisiologico e precariato patologico Periodicamente qualche giornale ci parla del precariato scolastico. Fateci caso, chi ne parla di solito lo fa con uno di questi due obiettivi: mettere in difficoltà il governo pro tempore oppure preparare l’ennesima sanatoria. Tutto legittimo, ovviamente, ma non aiuta a risolvere il problema, salvo pensare che le sanatorie siano una soluzione e non parte

Le tracce della maturità

Come in un thriller… Chi ha seguito le cronache dei mesi scorsi si è probabilmente imbattuto nella denuncia di quello che ci è stato raccontato come un vero e proprio delitto, lo “storicidio”: la storia è stata uccisa nelle stanze di viale Trastevere. Se fosse così, sarebbe un reato grave senza dubbio. E allora indaghiamo. Chi sarebbe l’assassino? Il prof.

Il voto all’unanimità della Camera dei Deputati Il 2 maggio la Camera ha approvato all’unanimità, con 3 astenuti, la legge sull’insegnamento dell’educazione civica, con pochissime modifiche rispetto al testo unitario licenziato dalla commissione di merito. Sono stati respinti gli emendamenti a prima firma Ascani (PD), che chiedevano di finanziare con 30 milioni il lavoro dei docenti e con ulteriori 20

Il superamento degli ambiti o di un’idea di scuola? A marzo è stata avviata la procedura di mobilità dei docenti che di fatto abolisce gli ambiti territoriali: “Prima di eseguire la mobilità – si legge infatti nel relativo CCNI – i docenti con incarico triennale acquisiscono la titolarità sulla scuola di incarico”. Non interessa qui disquisire su come questa norma

Il Manifesto “Condorcet” Un gruppo di docenti, dirigenti ed esperti di scuola ha redatto un manifesto (qui il testo, qui il modulo per iscriversi alla newsletter) ispirato ad un girondino illustre, il Condorcet, figura molto interessante della Rivoluzione francese, morto (suicida?) in carcere nel 1794: un pensatore, un matematico, il cui contributo alla Rivoluzione fu proprio nel campo dell’istruzione pubblica.