Io porto a scuola “4P+T”, e tu? Prevenire, preparare, proteggere, promuovere e trasformare Probabilità e impatto dei Rischi Globali In alcuni corsi di formazione con i docenti sui temi dello sviluppo sostenibile e dell’Agenda 2030 chiedo ai docenti di confrontarsi con “i rischi globali” secondo l’accezione del World Economic Forum. I rischi globali sono definiti come “eventi o condizioni incerte

Un’alleanza per l’Agenda 2030 (ASVIS) È una spinta decisa, sempre più incisiva ma gentile [1], quella che l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile sta dando alla società e alle istituzioni del nostro Paese da quattro anni. È anche una spinta fortunata, perché raccoglie con saggezza e rispetto quella che viene dal flusso emergente di giovani che manifestano in tutto il

Nessuno può dire: «Non lo sapevo» Con queste parole[1] il portavoce dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Enrico Giovannini, chiude la sua presentazione nell’evento finale del Festival per lo Sviluppo Sostenibile 2019[2], il 6 giugno scorso nell’aula del palazzo dei Gruppi parlamentari della Camera dei Deputati[3]. Il Festival dello Sviluppo Sostenibile, che ha terminato la sua terza edizione, è la

Al termine del periodo di prova Nelle ultime due annualità dell’anno di formazione e prova (2016/2017 e 2017/2018), gli ultimi clic dell’interazione online invitavano tutti i docenti, al termine della formazione, a fermarsi a riflettere sui loro bisogni formativi per il futuro. Questo passaggio è intermediato da una sorta di questionario, chiamato appunto “Bisogni Formativi Futuri”, che non aveva tanto

Spunti per contenuti e metodologie utili nei laboratori formativi per l’anno di formazione

Il contesto e le motivazioni Il 25 settembre 2015 le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile e i relativi 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs, nell’acronimo inglese), articolati in 169 Target da raggiungere entro il 2030. Si tratta di un evento storico, sotto diversi punti di vista, che manifesta la chiara insostenibilità dell’attuale