Docenti protagonisti dell’innovazione

La scuola vive del lavoro prevalente dei docenti: una schiera di circa 850.000 unità che sono il vero motore del sistema. Come non parlare di rinnovo e miglioramento della professionalità docente visto il totale cambiamento delle dimensioni sociali, culturali e comunicative? Nuove professionalità e nuove competenze L’ispettrice Mariella Spinosi[1] inquadra le questioni della professionalità docente ritornando sugli incarichi di coordinamento,

Il Dirigente scolastico, importante attore dell’autonomia scolastica

Negli ultimi dieci anni abbiamo avuto un notevole cambio generazionale tra i dirigenti scolastici grazie alle varie procedure di selezione. La riflessione che oggi è necessario approfondire è il rapporto tra le competenze del dirigente e la complessità delle scuole autonome, resa ancora più problematica a seguito degli eventi pandemici. Le competenze del dirigente scolastico Potremmo riferirci ad una sicura

Quali funzioni per una professionalità rinnovata

Se col tempo sono totalmente cambiati i modi dell’apprendere e se è vero che c’è un distacco tra l’azione innovatrice del Ministero e ciò che accade nelle scuole, allora non possiamo che riflettere sul ruolo del Dirigente tecnico (ex ispettore). Giancarlo Cerini scriveva «…queste funzioni delineano dunque una figura non certo assimilabile all’ispettore da temere per i suoi blitz improvvisi

Le innovazioni per una scuola che guarda al futuro

Le giornate di Ischia 2021 – con le sei sessioni di lavoro, studio e riflessione – hanno costituito un punto nevralgico di confronto con i partecipanti che hanno interloquito con esperti e relatori. Alcuni importanti contributi, che qui riportiamo con qualche considerazione ed approfondimento, vogliono costituire il contributo della casa editrice Tecnodid alla nuova riflessione nazionale connessa con le ultime

Il prodigio di un bambino che impara a camminare senza saper leggere le istruzioni ed impara a parlare senza saper scrivere

A volte capita ancora – oltre che nelle scuole e negli studi pediatrici – di incontrare la merce più rara dell’Umanità nazionale: bambine e bambini tra zero e sei anni… Ecco perché sono centrali nel progetto per il sistema integrato zerosei, tanto caro a Giancarlo Cerini. Infanzia riscoperta? Con le Linee pedagogiche per il sistema integrato zerosei[1] sono stati puntualizzati

Ciao caro Giancarlo ti ho ascoltato l’ultima volta nel pomeriggio del 31 Marzo mentre presentavi, in qualità di Presidente della Commissione 0-6, il lavoro svolto e le prospettive da portare avanti. Mai eri stato così lucido e così straordinario nella sintesi, sempre perfetta e lineare, chiara e semplice: si è sentita tutta la tua carica e la tua energia !

Ugo, Massimiliano e Ciro

Un viaggio meraviglioso tra le naturali diversità dei bambini, pensando ad un processo valutativo che promuova l’umanità di ciascuno… … a volte una bambina di sei anni impara a conoscere la sua cara maestra prima ancora che la maestra memorizzi il suo cognome… (scritto e firmato su un muro di Ascea Marina da Claudia Vitullia). Lessico e sintassi – maestri

… un bambino ti guarda ed aspetta che gli dai la bella cosa…Tende quella manina sapendo che tu sei la persona grande e puoi dargli qualcosa, perfino un cielo azzurro per il suo futuro… Il futuro che bussa da tempo alla porta d’Italia È dagli anni ottanta che l’orologio è quasi fermo. È stata la meravigliosa stagione della Commissione Fassino

Il volo di Leonardo come linea di demarcazione Quando un bambino entra a scuola è portatore di una storia individuale ricca di esperienze, di emozioni, di apprendimenti…. Quando un bambino entra a scuola è portatore di diritti di vita, apprendimento, conoscenza, benessere, cura e custodia. Bambini a scuola Gli eventi di questo mese di ottobre segneranno un po’ la storia

Non ancora previsto il controllo della glicemia per i dirigenti scolastici Per mia ignoranza non so quanto negli ultimi anni sia aumentata la pressione del Ministero degli Interni, del Mef e dei due rami del Parlamento italiano sui prefetti e sui questori, visti i non pochi problemi di ordine pubblico, i disastri in alcune discoteche, la disubbidienza civile nel rispettare

Dopo l’accordo tra Miur e sindacati Il Procedimento di valutazione dei dirigenti scolastici, definito dalla nota esplicativa 3 sulla base della direttiva 36/2016, sembra sia stato messo in discussione dall’accordo siglato il 4 marzo 2019 dal Miur e dai sindacati di categoria. Cosa accadrà adesso? Riprendere a studiare e far leva sui risultati positivi Alle scuole che hanno sperimentato il

Come una sera passata a lume di candela… Ho letto dell’accordo sulla momentanea e parziale “sospensione” della valutazione dei dirigenti scolastici, siglato tra Miur (dott.ssa M.A. Palermo) e sindacati confederali (Flc-Cgil, Cisl e Uil scuola), Snals e Anp. Leggendo, ho pensato ad una situazione in cui il buio per tutti potesse spingere all’unità, a stare e sentirsi vicini, a leggere

Il Manuale per la prova orale del concorso

Un Manuale “diverso” per la prova orale Il Manuale per la prova orale (pp. 496) della casa editrice Tecnodid vuole accompagnare verso il colloquio i candidati al concorso per dirigenti scolastici. Il testo propone agli aspiranti dirigenti la trattazione degli argomenti organizzati rispetto alle nove aree tematiche previste dal bando. La finalità è fornire utili indicazioni di riflessione, approfondimento e

Scuola dell’infanzia in festa Nelle settimane a cavallo tra i mesi di marzo e aprile si sono svolti (e continuano a svolgersi) vari incontri e seminari per ricordare i cinquant’anni dall’emanazione della Legge 444 del 18-3-1968, con cui fu istituita la scuola materna statale. Particolare evidenza ha avuto la giornata organizzata dall’USR della Campania, a Napoli, nella sala Newton di

La casistica  1.  «Preside, venga a vedere cosa è successo!!!» Maria Elena era lì elegantissima e disinvolta con la faccia corrucciata, mi intravede ed abbassa la testa. È sull’uscio dell’aula, la guardo senza parlare e lentamente entro in classe con la serietà che deve contraddistinguere chi in questi momenti e non solo rappresenta lo Stato e la Repubblica Italiana. «Ragazzi in